In qualità di ONLUS è necessario un rendiconto economico e finanziario.

Bilancio annuale

Il CAV, come Associazione ONLUS, è tenuto alla presentazione del Bilancio al 31/12 di ogni anno e relativo all’attività di quello precedente la chiusura d’esercizio.
I rendiconti economico e finanziario, preparati dal Consiglio Direttivo, verranno approvati dai soci durante l’Assemblea.

La situazione economica è sistematicamente monitorata dagli incaricati:

 

entrateLe entrate sono rappresentate dalle donazioni e dall’incasso delle rette pagate dai comuni di residenza delle ospiti delle comunità (che tendono ad avere tempi sempre più lunghi di pagamento, creando non poche difficoltà alla gestione)

usciteLe uscite sono rappresentate dagli acquisti fatti per i bambini delle assistite (pannolini, latte), dagli stipendi delle educatrici, da tutte le spese necessarie per la gestione della sede e delle comunità (che sono davvero tante!)

Nel 2012 la chiusura del bilancio ha riportato una grossa perdita, dovuta fondamentalmente alle spese sostenute per la sistemazione della Comunità di Lipomo.
L’anno successivo, invece, è emerso un utile, dovuto alla richiesta di un finanziamento bancario necessario per la copertura dei debiti pregressi. Il bilancio al 31/12/2014 presenta invece una perdita dovuta ad una diminuzione delle donazioni e a spese straordinarie e necessarie.
L’intento del CAV non è certo quello di avere un utile in bilancio: non vendiamo prodotti, ma ci occupiamo di persone, fragili e problematiche, per le quali devono essere messe in campo tutte le possibilità di aiuto disponibili. Quindi, sempre tenendo d’occhio i conti, non possiamo certamente né aumentare le entrate, né evitare le spese necessarie per il buon andamento delle comunità e delle sue ospiti.

 

Di seguito lo Stato Patrimoniale e il Conto Economico al 31.12.2014:

Consulta il bilancio